Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Istruzione: Ronghi, no a regionalizzazione graduatorie docenti


Istruzione: Ronghi, no a regionalizzazione graduatorie docenti
20/04/2010, 13:04


NAPOLI - "Il disegno di legge annunciato dal ministro Gelmini per elevare la qualità dell'istruzione scolastica è certamente condivisibile purché non si trasformi in un attacco al Sud Italia". E' quanto afferma l'ex vice presidente del Consiglio regionale della Campania, Salvatore Ronghi, secondo il quale "la regionalizzazione delle graduatorie dei docenti, tanto cara alla Lega Nord, è incostituzionale e non farebbe altro che danneggiare l'unità culturale e il complessivo sistema scolastico del Paese, tenuto che il Nord, con i propri docenti, non riesce a coprire il fabbisogno scolastico e che le elevate professionalità dei docenti del Sud hanno, per tanti anni, colmato questo deficit". Per Ronghi, dunque, "la riforma del reclutamento del personale docente dovrebbe essere effettuata tendendo all'unico obiettivo di accrescere la già elevata professionalità degli insegnanti e di valorizzarne lo status giuridico ed economico e non allo scopo di pagare un tributo politico agli alleati della Lega Nord".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©