Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Coltivazioni a rischio

Italia sotto zero: temperature da polo nord


Italia sotto zero: temperature da polo nord
13/12/2010, 21:12

Arriva il gelo sull'Italia: l'aria fredda proveniente dall'Artico che ha gia' investito l'Europa continentale, raggiungera' nelle prossime ore il nostro paese portando temperature polari anche in pianura e neve almeno fino a sabato.
Si preannuncia dunque una settimana sottozero non soltanto al nord, dove la temperatura massima superera' di non piu' di due-tre gradi lo zero, ma anche su buona parte delle regioni centrali e nelle zone interne di quelle meridionali. Le temperature minime invece, secondo gli esperti del Dipartimento della Protezione Civile, potranno raggiungere tra mercoledi' e giovedi' anche i -5/-8 gradi in pianura, mentre molto piu' rigidi saranno i valori in collina e montagna.
Gia' da stasera l'aria gelida si affaccerà sulle regioni settentrionali, per poi scendere in pianura Padana ed interessare anche quelle centrali, con il tempo che si manterrà sereno sul nord e sul versante tirrenico del centro almeno fino a venerdi'.
Nevicate sono invece previste, sempre da stasera, a quote molto basse: prima sulle regioni centrali adriatiche - Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise - e successivamente sul sud e sulle isole. Neve che, con le basse temperature, si trasformera' in ghiaccio soprattutto nelle notte e nelle prime ore del mattino.
''Quella che inizia oggi sara' probabilmente la settimana piu' fredda e la piu' nevosa di questo inizio inverno - dice il meteorologo Mario Giuliacci, del Centro Epson Meteo - I paesi europei che sono stati attraversati dal passaggio dell'aria artica, sono stati colpiti da intense nevicate e sta tuttora nevicando su Scandinavia, Russia, Bielorussia, Polonia, Est e Sud della Germania, Austria, Romania, Serbia e nord della Turchia''.
E nelle prossime ore, prosegue, ''l'aria gelida, che ha gia' raggiunto anche i Balcani, si riversera' tra stasera e domani su tutta la nostra penisola, interessando dapprima le regioni settentrionali e le regioni del medio Adriatico''.
Con l'arrivo del gelo torna l'allarme della Coldiretti, soprattutto per quanto riguarda le colture di verdure e ortaggi sia nel nord sia nel sud del paese. Da parte degli agricoltori, sottolinea l'associazione, c'e' ''grande preoccupazione'' perche' se il periodo di gran freddo si prolunghera' con temperature rigide al di sotto delle medie stagionali, saranno a rischio le coltivazioni invernali in campo come cavoli, verze, cicorie, radicchio e broccoli.
Nessun pericolo invece per i prodotti gia' raccolti da tempo come mele, pere e kiwi

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©