Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Scatterebbe così l'affidamento ai servizi sociali

Jonella Ligresti chiede di patteggiare a 3 anni e 4 mesi


Jonella Ligresti chiede di patteggiare a 3 anni e 4 mesi
02/11/2013, 13:12

TORINO - Anche Jonella Ligresti, l'ultima della famiglia ancora agli arresti in carcere, ha presentato richiesta di patteggiamento, nell'ultimo dei 15 giorni utili dopo la richiesta di chiusura delle indagini della Procura di Torino. La richiesta, presentata materialmente dai suoi legali, porta ad una pena di 5 anni di reclusione, ridotta a 3 anni e 4 mesi per la scelta del patteggiamento. La pena consentirebbe alla Ligresti di uscire dal carcere e di chiedere l'affidamento ai servizi sociali (che è possibile per chi deve scontare pene inferiori ai 3 anni; in questo caso dalla pena verrebbero sottratti i 4 mesi trascorsi finora in carcere) per scontare così il resto. 
L'accusa è di falso in bilancio e manipolazione del mercato: nel bilancio 2010 sarebbero state nascoste perdite per oltre 500 milioni di euro.
Rispetto alla sorella Giulia, la pena di Jonella è superiore, dato il maggior coinvolgimento della seconda nelle cariche societarie della società FonSai (di cui Giulia Ligresti non faceva parte).

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©