Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Il programma inizierà a metà marzo e parlerà del 'domani'

Julian Assange, da hacker a presentatore televisivo

Il capo di Wikileaks è agli arresti domiciliari fuori Londra

Julian Assange, da hacker a presentatore televisivo
24/01/2012, 16:01

LONDRA - Non c’è stato il tempo necessario per far sparire la sua fama di hacker. Julian Assange diventerà un conduttore televisivo. Il capo di Wikileaks è attualmente agli arresti domiciliari in Gran Bretagna, ma già si sta preparando per un talk show, che inizierà a metà marzo. Il tema del suo salotto televisivo sarà “il mondo di domani – spiega in una nota Wikileaks –. Ospiti del programma saranno personaggi della politica, pensatori e rivoluzionari”.
Gli hacker colleghi dell’australiano Assange promettono che arriveranno volti importanti provenienti da tutto il mondo. Lo stesso Assange ha annunciato dal suo sito, ieri, che le 10 puntate parleranno del “mondo di domani”. Ci saranno interviste “con iconoclasti, visionari e potenti insiders”. “Con questa serie – continua Assange – esplorerò la possibilità per il nostro futuro, parlando con le persone che lo stanno plasmando. Per capire se ci stiamo dirigendo verso l’utopia, la distopia o come possiamo cambiare i nostri percorsi”.
L’uomo che nel 2010 ha fatto tremare i potenti con le sue rivelazioni ha dato tante anticipazioni, ma non ha svelato su quale emittente andrà in onda il programma. Nel frattempo, Assange si prepara alla sentenza della Corte suprema, prevista per l’inizio di febbraio, sul ricorso contro la sua estradizione in Svezia per il reato contestatogli di abusi sessuali.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©