Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Julie Italia resta sotto attacco, parla l'avvocato difensore -video


.

Julie Italia resta sotto attacco, parla l'avvocato difensore -video
10/12/2018, 17:29

Questa mattina il Tribunale del Riesame ha confermato le misure cautelari adottate il 14 novembre scorso a carico del consulente legale di Julie Italia, avvocato Lucio Varriale, posto ai domiciliari così come altri tre indagati.

Sono state, quindi, respinte le ampie e documentali motivazioni addotte dalla difesa, che avrebbero dovuto stroncare le esigenze cautelari.

In una intervista rilasciata in queste ore, il difensore Giovanni Siniscalchi spiega infatti l’inesistenza di qualsiasi possibile inquinamento probatorio, essendo cristallizzata la mole documentale già prodotta agli inquirenti, in merito ai presunti reati tributari.

Analogamente dicasi - spiega ancora il penalista - in merito al pericolo di reiterazione, trattandosi di atti ufficiali, evidentemente immodificabili.

“Dovremo purtroppo attendere ben 45 giorni – afferma l’avvocato Siniscalchi – per conoscere le motivazioni del provvedimento di rigetto delle nostre giuste richieste. Questo – aggiunge – non ci impedirà di ricorrere alla Corte di Cassazione, cui spetterà il compito di valutare eventuali difformità del provvedimento stesso”.

Lavoratori e collaboratori di Julie Italia lanciano nuovamente l’allarme e sollecitano la categoria dei giornalisti ed il mondo dell’informazione in generale, nonché le parti più sensibili delle forze parlamentari, perché facciano sentire la loro voce in difesa di quello che appare, anche a giuristi ed addetti ai lavori, un possibile attacco in atto alla libertà di espressione costituzionalmente garantita, con la riduzione forzata al silenzio dell’opinionista di punta di una emittente televisiva che ha già pagato prezzi molto alti per esercitare un giornalismo in difesa dei cittadini dalla camorra e dalla corruzione. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©