Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Obiettivo dell’attentato era il capo della polizia di Kunduz

Kamikaze si fa esplodere davanti a una moschea: 4 morti


Kamikaze si fa esplodere davanti a una moschea: 4 morti
10/06/2011, 11:06

Questa mattina un kamikaze si è fatto esplodere davanti a una moschea a Kunduz City, nell’Afghanistan settentrionale, provocando un bilancio di quattro morti. Nella moschea, al momento dell’attentato suicida, si stava svolgendo un rito in memoria del generale della polizia Dadu Daud, ucciso a fine maggio per mano dei Talebani nella provincia di Takhar.
Secondo quanto riferito dai media a Kabul e quanto dichiarato dal portavoce del governo provinciale, Mahboobullah Sayed, l’attentato si sarebbe verificato nel piazzale antistante la moschea di Rustaqabad: il kamikaze avrebbe cercato di attraversare il portone di ingresso, ma, bloccato dai servizi di sicurezza, non avrebbe esitato ad attivare la carica che portava indosso.
A quanto sembra, l’obiettivo della sua azione era il capo della polizia della provincia di Kunduz, il generale Samaiullah Qatra, che era tra i partecipanti al rito di commemorazione del generale della polizia Dadu Daud.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©