Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Nuove tendenze in cucina

KAOS, attrazione e magnetismo

Se il “KAOS” regna sovrano…

KAOS, attrazione e magnetismo
26/04/2012, 19:04

Presentato al Salone del Mobile a Milano, in occasione della fiera che si è svolta tra il 17 e il 22 aprile scorsi, il progetto KAOS dress your kitchen, ideato da MAd.Design, si è fatto portatore di una nuova filosofia in grado di concepire l’ambiente cucina come un luogo sociale interattivo e preposto alla ricettività di tutte le innovazioni tecnologiche. Ideata, progettata e disegnata da una aggregazione di intelligenze creative, Kaoscucine può a buon diritto essere definita la prima cucina open-source che, in linea con l’idea di chi percepisce l’ambiente cucina come lo spazio centrale della casa, mira al dissolvimento dei confini tra la zona tradizionalmente preposta alla preparazione e consumazione dei pasti e la zona giorno: la cucina diventa sempre più una zona living e questo, accanto a numerosi altri principi, che a partire dagli inizi del ‘900 hanno ispirato l’introduzione di non pochi elementi innovativi nell’arredo, ( è in questo periodo che si affaccia sul mercato la cucina componibile) ha dato forza e vigore all’originale progetto di MAd.Design. Il progetto è nato da una riflessione: le cucine presenti sul mercato sono sostanzialmente tutte uguali. Le differenze sono estetiche e non funzionali. Lo sviluppo di un progetto innovativo doveva tener conto delle nuove esigenze di chi utilizza la cucina oggi e doveva recepire tutto il mondo ideale della fruizione. La traduzione in atomi di queste idee è avvenuta a partire da fondamentali concetti chiave: il magnetismo, l’ergonomia, la eco sostenibilità, la fantasia,la personalizzazione, la connettività, la componibilità, il prezzo democratico, la riconfigurabilità e la versatilità in special modo. Il design è rigoroso, ma permette al fruitore di rendere funzionale lo spazio in modo armonicamente ergonomico. La superficie di appoggio profonda 80 cm. consente di effettuare le operazione di preparazione dei cibi in modo assai più pratico e comodo, semplificando le operazioni e limitando gli spostamenti diversamente occorrenti. Sotto i moduli-pensili è alloggiata una scocca sagomata in Corian duPont che ospita un sistema lineare a Led che illumina tutto il top, un sistema di prese e comandi elettrici per piccoli elettrodomestici e dei device tecnologici. Ma quel che qualifica questa cucina come una chicca dell’architettura d’avanguardia è la presenza delle cover magnetiche intercambiabili: l’anta è costruita in metallo (all’occorrenza può essere realizzata in semilavorato ligneo o polimerico rivestito sul fronte esterno da una lamina di metallo ferroso) e ciò consente alle cover, realizzate in plastica magnetica, di aderire perfettamente prima, e di poter essere facilmente rimosse poi. Personalizzazione, riconfigurabilità, e le emozioni vanno in scena! L’unificazione del formato delle ante (tutte rigorosamente quadrate) amplifica il concetto di riconfigurabilità dell’immagine complessiva della cucina consentendo la traslazione delle cover in senso orizzontale e verticale e disegnando, a propria discrezione qualsivoglia motivo ornamentale alterabile anche semplicemente ruotando le cover stesse. Le cover sono proposte in numerose varianti, ma è possibile farne richiesta con disegni on-demand, così da assicurarsi l’esclusività di un ambiente che non potrà non risultare “attraente”! Chissà che anche maniaci dell’ordine non possano cambiare idea dinanzi a un siffatto KAOS…

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©