Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Intanto la duchessa rimane ricoverata in ospedale

Kate incinta: se fossero gemelli? Erede sarebbe il primo nato

Ma la Casa reale tranquillizza tutti: "Kate sta meglio"

Kate incinta: se fossero gemelli? Erede sarebbe il primo nato
04/12/2012, 20:03

LONDRA - L'iperemesi gravidica, la rara patologia che ha costretto al ricovero la duchessa di Cambridge, incinta del suo primo figlio e futuro erede al trono, potrebbe portare a una gioia doppia nella Casa reale britannica, una coppia di gemelli: l'iperemesi gravidica è infatti causata dal cosiddetto ormone della gravidanza, l'HCG; e un alto livello della gonadotropina corionica umana potrebbe significare che la gravidanza è multipla. Intanto va sottolineato che le condizioni della duchessa di Cambridge “continuano a migliorare” dopo il ricovero in ospedale per il malore dovuto alla sua gravidanza. Lo ha riferito la Casa reale britannica in una nota, nella quale si afferma che Kate e suo marito, il principe William, sono “immensamente grati per gli auguri ricevuti”. Ma intanto i britannici estasiati già scommettono che il parto sarà gemellare. In questo caso a salire sul trono dei Windsor sarebbe quello tra i due che dovesse uscire per primo dal grembo della madre, sia esso maschio o femmina (è stata infatti di recente modificata la legge che preferiva un erede maschio, anche se non primogenito). La duchessa resta sotto flebo in ospedale, ma il disturbo, che colpisce una donna su 50, è molto più grave della nausea comunemente sofferta da molte donne in gravidanza: i ripetuti attacchi di nausea e vomito (anche fino a 30 volte al giorno, senza la possibilità di tenere in corpo nulla di ciò che si mangia o beve) impediscono un adeguato aumento di peso e possono innescate un accumulo di tossine nel sangue noto come chetosi. L'ospedalizzazione di queste donne incinte è essenziale, perché senza una corretta alimentazione in endovena e senza un’adeguata quantità di liquidi c’è il rischio della disidratazione e che la madre e il feto rischino di non avere i nutrienti essenziali. In ospedale dove rimarrà alcuni giorni, la duchessa, hanno assicurato fonti al Daily Mail, è stata messa sotto flebo, proprio per ripristinare i liquidi persi e assicurare i preziosi nutrienti a lei e al prezioso bebè. Anche se i portavoce ufficiali non lo hanno reso noto, i media britannici scrivono che il piccolo dovrebbe nascere tra giugno e luglio, che i duchi non avrebbero voluto divulgare la notizia prima di Natale e che anche alla Regina Elisabetta II l’annuncio sia stato dato poco prima che Buckingham Palace lo divulgasse al mondo intero. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©