Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Ultima novità presentata al Salone del Lusso di Verona

La bara con l’antifurto

Perché il riposo sia…eterno

La bara con l’antifurto
25/11/2011, 16:11

Verona. La società bergamasca Art Funeral Italia ha presentato un nuovo brevetto al Salone del lusso di Verona. Si tratta del primo dispositivo antifurto funebre: la bara “anti-ladro„, che collegata attraverso numerosi sistemi di allarme anche al telefono delle forze dell’ordine locali, dovrebbe finalmente consentire la pace del sonno eterno a chi non c’è più. La società di pompe funebri di Caravaggio (Bergamo) ha scelto per questo nuovo tipo di bara un nome che sembra assolutamente non casuale: Mike. Difficile non pensare ad una chiara allusione al fatto di cronaca che ha riguardato il celebre conduttore Mike Bongiorno, la cui bara, dallo scorso 25 gennaio è stata trafugata dal cimitero di Dagnente, una frazione di Arona, in cui Mike era stato sepolto, e purtroppo mai più restituita ai familiari. Ma andando più a fondo alla notizia, scopriamo che in realtà il nome Mike è niente altro che un acronimo: Monitoring infringement Ksolutions equipment, (soluzioni ed attrezzature per il controllo delle violazioni). Manco a farlo apposta! Abbiamo comunque ragione di credere che tale denominazione, che sembra recare in sé il frutto di una strategica scelta di marketing, non abbia lasciato insoddisfatto Paolo Imeri, (nella foto) il titolare dell’Azienda di pompe funebri divenuta famosa per le bare di lusso vendute ai vip nazionali ed esteri. Del resto, un simile dispositivo può assecondare le esigenze di una ristretta parte di clientela. Non v’è dubbio, infatti, che a rivolgersi all'azienda sono principalmente ricchi e vip di tutto il mondo e in particolare russi e giapponesi. Per tutti il timore è uno soltanto, cioè che il feretro del proprio congiunto possa essere trafugato. Ecco allora che interviene un sistema di ricetrasmissione. Questa bara supertecnologica è in grado di captare a distanza comunicazioni provenienti da più punti di rilevazione. L’eventualità di un tentativo di furto viene segnalato mediante un sistema Gsm-Gprs; le intense vibrazioni saranno dunque il segno inequivocabile o di spostamenti non graditi o, in caso di evento prodigioso, che il morto non era poi così morto.

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©