Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Domani pomeriggio lavoro e poi 45 giorni di ferie

La Camera apre il 12 settembre: "Prima i pellegrinaggi"


La Camera apre il 12 settembre: 'Prima i pellegrinaggi'
02/08/2011, 15:08

ROMA - Altro che emergenza nazionale, crisi economica o altro. L'unica emergenza per i nostri parlamentari sono le ferie, a quanto pare. Infatti oggi la conferenza dei capigruppo alla Camera ha deciso che, dopo la discussione (senza votazione) che si terrà mercoledì sulle comunicazioni del governo sulla crisi economica, fatte dal Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi, il Parlamento chiude. Riaprirà con calma, il 12 settembre; mentre le Commissioni potranno riprendere a lavorare a cominciare dal 5 settembre.
Respinta la proposta, avanzata dal capogruppo del Pd Dario Franceschini, di iniziare anche i lavori di aula il 5 settembre. La motivazione l'ha spiegata il suo omologo del Pdl, Fabrizio Cicchitto: "Nella settimana dal 5 all'11 settembre, molti parlamentari saranno impegnati in pellegrinaggi. Per questo, per rispetto verso questa loro scelta, abbiamo deciso di iniziare una settimana più tardi". Rispetto per gli italiani, invece, che non potranno farsi neanche un paio di settimane di vacanze, non ne vale la pena, onorevole Cicchitto?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©