Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Voto segreto: 286 sì, 260 no, 60 sono usciti dall'aula

La Camera dice sì all'uso delle intercettazioni di Saverio Romano


La Camera dice sì all'uso delle intercettazioni di Saverio Romano
21/12/2011, 14:12

ROMA - Alla fine la Camera dei Deputati si adegua alla decisione stabilita dalla Giunta per le autorizzazioni a decidere e dà il proprio via libera all'uso, da parte del Tribunale del Palermo, delle intercettazioni effettuale a carico dell'ex Ministro Saverio Romano, fatte quando non era ancora politico.
La votazione è stata a voto segreto (la richiesta è stata avanzata da Popolo e Territorio, guidato da Silvano Moffa), ed è stata approvata con 286 voti favorevoli e 260 contrari, quattro astenuti. Ma una sessantina di deputati sono usciti prima del voto. Significativo che ad andarsene siano stati soprattutto del Pdl e della Lega, ma anche dell'Udc. Tra i deputati che se ne sono andati: Silvio Berlusconi, Umberto Bossi, Ignazio La Russa, Giulio Tremonti, Roberto Maroni, Lorenzo Cesa.
Intanto oggi verrà deciso presso la Giunta il destino di Nicola Cosentino, per cui il Tribunale di Napoli ha chiesto l'arresto. Resta l'incognita - decisiva - di come voteranno i leghisti, perchè gli altri 18 componenti sembrano spaccati su un equilibratissimo 9 a 9.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©