Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il prossimo passaggio è a gennaio in Corte Costituzionale

La Cassazione dà l'ok sui referendum elettorali


La Cassazione dà l'ok sui referendum elettorali
02/12/2011, 11:12

ROMA - Il primo ostacolo è stato superato: sono state raccolte e certificate oltre 500 mila firme per ciascuno dei referendum elettorali, che quindi sono stati ammessi dalla Corte di Cassazione. Per essere esatti, il primo referendum, quello che chiede l'abolizione tout court dell'attuale "Porcellum", ha raggiunto i 534.334 firme; il secondo, che chiede l'abolizione sono di alcune parti della legge, ha raggiunto le 531.081 firme.
Ora la parola passa alla Corte Costituzionale che, nella prima udienza di gennaio 2012, verrà chiamata a valutare la costituzionalità dei referendum. Una costituzionalità che va intesa in senso lato: non solo i referendum non dovranno andare contro la Carta, ma non dovranno neanche creare una situazione di "vuoto legislativo", tale da costringere il Parlamento a legiferare. Ed è questa seconda situazione che rischia di verificarsi: abolendo la legge elettorale, la Corte Costituzionale può valutare che non ci sia alcuna legge in vigore in casi di vittoria referendaria e quindi non accettare il referendum stesso

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©