Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La pena potrebbe essere ridotta per prescrizione

La Cassazione si prepara a salvare Berlusconi?


La Cassazione si prepara a salvare Berlusconi?
09/07/2013, 13:50

ROMA - La legge Cirielli, approvata nel nel 2005, continua a salvare Silvio Berlusconi dai processi. E' quello che fa notare il Corriere della Sera, esaminando la situazione giudiziaria del Cavaliere. 
Infatti, in virtù di quella legge, sono accadute due cose: la prescrizione dei reati è stata fortemente ridotta (non più 15 anni, ma 10); e si calcola non più, come prima, sul reato più grave e i reati ad esso collegati, ma reato per reato. L'insieme di queste due cose farà sì che tra due mesi si prescriverà una parte del processo Mediaset, quella relativa all'evasione fiscale fatta nell'anno 2002. A quel punto la condanna di Berlusconi (3 anni e mezzo di pen a base più 6 mesi per la continuazione) dovrà essere ricaolcolata. Lo farà la Cassazione? La cosa è possibile in teoria, ma per giurisprudenza quasi costante, la Suprema Corte rimanda il processo alla Corte d'Appello, per il ricalcolo. Il particolare è che a settembre 2014 poi andrà in prescrizione anche l'ultimo capo di imputazione. Ce la faranno in Tribunale a fare il ricalcolo in Appello e poi rinviarlo in Cassazione in meno di un anno? E soprattutto: la nuova sentenza sarà superore ai 3 anni? La domanda non è retorica: solo con una pena più alta di questo limite abbiamo l'interdizione per 5 anni dai pubblici uffici. 
L'unica speranza è che la Cassazione decida di considerarlo come prioritario, a causa dell'imminente prescrizione e calendarizzarlo nella sessione feriale, quindi tra la metà di agosto e la metà di settembre. E a quel punto è facile immaginare quale casino di accuse, insinuazioni e peggio solleverebbe il Pdl.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©