Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Decisione di protesta contro il governo"

La CGIL proclama lo sciopero generale degli statali per l'11 dicembre


La CGIL proclama lo sciopero generale degli statali per l'11 dicembre
26/11/2009, 17:11

La CGIL ha proclamato lo sciopero generale in tutti i comparti del settore pubblico per l'11 dicembre prossimo. In una nota, il sindacato fa sapere che la decisione è stata causata dal "perdurare di un atteggiamento di totale chiusura da parte del Governo, il mancato finanziamento dei contratti in finanziaria, la volontà del Governo di perseguire una linea che esclude il dialogo ed impone le scelte, richiedono uno slancio nella lotta dei dipendenti pubblici in difesa dei loro diritti, diritti messi in discussione dalla legge 15 del Ministro Brunetta e dalla totale umiliazione della democrazia sindacale".
In particolare, ci sono una serie di motivazioni per cui lo sciopero si è reso necessario:
"per contrastare una legge finanziaria che non prevede i rinnovi dei contratti pubblici; contro il tagli del salario accessorio e le decurtazioni per assenza per malattia; per combattere la controriforma Brunetta che elimina i contratti nazionali e mortifica il lavoro, per chiedere la sua abrogazione; per il diritto al contratto nazionale e la stabilizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori precari in tutti i comparti pubblici; per un incremento tabellare di 150 euro nel prossimo triennio; per sostenere il ruolo delle Rsu e rivendicarne la convocazione delle elezioni, per difendere la democrazia".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©