Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Iervolino: "Ha servito lo Stato in anni durissimi"

La città di Napoli ricorda Francesco Cossiga


La città di Napoli ricorda Francesco Cossiga
18/08/2010, 13:08

NAPOLI - Rosa Iervolino Russo, sindaco di Napoli, in una nota esprime il suo dolore per la scomparsa di Francesco Cossiga con cui ha condiviso la militanza nella Democrazia Cristiana.
"La morte del Presidente Cossiga addolora profondamente la città di Napoli e quanti in lui hanno sempre visto un testimone coraggioso e fedele dei valori costituzionali. In questi lunghi giorni avevamo vivamente sperato che la sua forte fibra riuscisse a vincere il male che lo aveva colpito. Lo ricorderemo sempre come persona che ha servito lo Stato in anni durissimi nei quali era particolarmente difficile tenere ferma la linea della legalità democratica. Ricordiamo il suo umanissimo dolore per la morte dell'amico Aldo Moro e contemporaneamente la fermezza con la quale ha difeso la necessaria linea di intransigenza con i brigatisti. Al figlio Giuseppe, alla figlia Annamaria e alla famiglia va la piena affettuosa solidarietà in questo momento di immenso dolore".
Parole di plauso nei confronti di Cossiga anche da parte di Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, che dichiara: "Francesco Cossiga è stato un amato ed apprezzato Presidente della Repubblica. Interprete autentico dei valori della Costituzione repubblicana ha sempre operato nell'interesse del Paese. Anche in momenti difficili della storia italiana ha sempre agito con fermezza e con un alto senso dello Stato. Perdiamo una vivacissima intelligenza che ha contribuito alla crescita e al consolidamento della democrazia italiana". A fare eco alle sue parole è il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, che descrive il presidente emerito della Repubblica quale "lucido anticipatore dei tempi che ha sempre coniugato disciplina democratica e spirito di innovazione". "Ora - conclude Cesaro- dobbiamo raccogliere la sua eredità e continuare a lavorare per il nostro Paese. Paese che il presidente Cossiga amò tanto, ponendosi al suo servizio e dedicando la sua intera esistenza alla difesa della libertà. Sono vicino alla famiglia e a quanti lo amarono"

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©