Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Governatore della Regione: "Mi hanno offeso"

La commemorazione di Ambrosoli senza i familiari: hanno criticato Formigoni


La commemorazione di Ambrosoli senza i familiari: hanno criticato Formigoni
21/03/2012, 12:03

MILANO - Oggi alla Regione Lombardia si terrà una manifestazione, organizzata dalla Regione stessa, per il ricordo di Giorgio Ambroli, il liquidatore del Banco Ambrosiano, fatto uccidere, mediante un killer della mafia, da Michele Sindona nel 1979. E' una manifestazione rivolta principalmente agli studenti, che vedranno il film diretto da Michele Placido sulla vicenda, preceduto da una introduzione dell'ex magistrato Giuliano Turone.
Ma a sorpresa, non ci sarà Umberto Ambrosoli, figlio di Giorgio, nè nessun altro familiare. Questo per una scelta esplicita di Roberto Formigoni, governatore della Regione, che ha fatto ritirare i loro inviti. La causa di una scelta così sorprendente risiede in una intervista, pubblicata su Repubblica due settimane fa e ripresa dal Corriere, in cui Umberto contestava l'inerzia della Giunta e del Consiglio Regionale di fronte ai tanti casi (ormai 10, ma Ambrosoli non conosceva quelli di questi ultimi giorni, quando rese la sua intervista) di persone indagate per reati come la corruzione e il finanziamento illecito ai partiti. Una intervista che a Formigoni non è piaciuta, come dimostrano le sue frasi su Twitter: "Sono stato gravemente offeso e insultato, ma Repubblica e il Corriere ignorano gli insulti contro di me". Se lo dice lui...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©