Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Le motivazioni della sentenza contro l'ex governatore

La condanna di Errani? "Unica spiegazione logica"


La condanna di Errani? 'Unica spiegazione logica'
03/10/2014, 12:10

BOLOGNA - La Corte d'Appello di Bologna ha depositato le motivazioni relative alla sentenza di condanna per Vasco Errani, accusato di falso ideologico. 

Motivazioni nelle quali i giudici spiegano che "la dimostrazione di un accordo illecito tra Vasco Errani e i dirigenti (Tiziana Terzini e Valtiero Mazzotti, che avrebbero fatto una relazione falsa sul caso Terremerse) promana da argomento logico non superabile". E cioè che non c'era alcun interesse personale da parte dei dirigenti nel non dire la verità. Quindi hanno agito sicuramente col placet o in accordo con Errani, che invece aveva interessi personali nella società del fratello. 

E i giudici continuano spiegando come proprio questo interesse personale ha spinto Errani a conferire l'incarico in maniera irrituale, per avere una relazione compiacente, grazie anche al silenzio di Regione e Comune di Imola.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©