Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il direttore del Tg1 accusa Rizzo Nervo, che smentisce

La Corte dei Conti indaga sui rimborsi spese di Minzolini

La verifica è su una spesa di 87 mila euro in due mesi

La Corte dei Conti indaga sui rimborsi spese di Minzolini
17/02/2011, 10:02

ROMA - La Corte dei Conti sta indagando sulle "spese pazze" che il direttore del TG1 ha caricato sulla carta di credito aziendale: 87 mila euro solo nei mesi di agosto e settembre 2010. Nonchè sul fatto che nell'anno appena finito il direttore del TG1 ha passato quasi metà dell'anno in trasferte fatte in noti luoghi di vacanza, in Italia (Capri, Ischia, Taormina, per esempio) e all'estero (a Praga, per esempio). L'ha comunicato nel consiglio di amministrazione della Rai il Presidente, Paolo Garimberti. Appena l'interessato l'ha saputo, ha risposto con una certa noncuranza: "E' un atto dovuto perché, come è sua consuetudine, probabilmente il consigliere Rizzo Nervo ha presentato un esposto alla Corte su fatti inconsistenti". Ma il consigliere Rai in quota opposizione nega che questo sia vero: "Purtroppo come sua consuetudine il direttore del Tg1 non verifica le notizie. Non è mia abitudine presentare esposti alla Corte dei Conti".
In effetti Rizzo Nervo aveva mandato una lettera al dg Rai Mauro Masi in cui chiedeva conto delle spese pazze di Minzolini; lettera a cui Masi rispose dicendo che erano tutte spese concordate con il direttore generale e con il Presidente Garimberti (ma quest'ultimo smentì di saperne qualcosa). Però è più facile che a fare la segnalazione che ha dato origine al procedimento sia stato Luciano Calamaro, delegato della Corte dei Conti che partecipa ai CdA Rai col compito di controllare la gestione finanziaria dell'azienda.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©