Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Salvini l'aveva cancellata col decreto sicurezza

La Corte di Cassazione ridà il via all'asilo per motivi umanitari


La Corte di Cassazione ridà il via all'asilo per motivi umanitari
13/03/2019, 13:44

ROMA - Boom nella concessione dei permessi umanitari da parte delle Commissioni di Controllo nel mese di febbraio. E tutto grazie alla Corte di Cassazione. 

Chi segue la cronaca, ricorderà che i permessi umanitari erano stati cancellati, in pratica, dal cosiddetto decreto sicurezza, emanato a febbraio. Da allorane erano stati accolti solo poche decine al mese. Ma il 19 febbraio la Corte di Cassazione ha depositato una sentenza in cui afferma che le nuove regole non sono applicabili a coloro che hanno presentato richiesta di asilo prima del 5 ottobre 2018, data del decreto. Per cui le Commissioni di Controllo hanno rivisto le domande in questione e solo negli ultimi 10 giorni di febbraio ne hanno approvate oltre 1800. Un bel passo in avanti, rispetto ai 150 permessi di gennaio. 

Ad appoggiare la sentenza della Cassazione c'è stato poi anche il pronunciamento del Tar della Basilicata, che ha stabilito che non possono essere allontanati dai centri di accoglienza coloro che vi sono stati assegnati prima del 5 ottobre 2018. Due sentenze che rafforzano l'articolo 10 della Costituzione, danneggiato dal decreto sicurezza; articolo 10 che tutela il diritto di asilo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©