Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una realtà di cui si parla solo sul web

La curva nord dell'Inter contro il massacro di cani in Ucraina


La curva nord dell'Inter contro il massacro di cani in Ucraina
14/03/2012, 16:03

MILANO - C'è una realtà di cui si parla poco. Come è noto, in Ucraina tra tre mesi inizieranno i Campionati Europei di calcio (almeno la metà, dato che quest'anno si svolgerà anche in Polonia). Quello che non si sa è che le autorità del governo, per sconfiggere il problema del randagismo e del sovrappopolamento canino, ha iniziato un massacro indiscriminato. Bocconi avvelenati, vere e proprie battute di caccia, addirittura forni crematori mobili: per un così poco lodevole scopo, sono stati investiti molti mezzi per ripulire le strade cittadine e fare bella figura con i turisti che verranno.
Per cercare di risolvere il problema, si è mobilitata anche la Curva Nord dell'Inter che ieri, durante la partita di Champions League contro l'Olympique Marsiglia, ha esposto lo striscione che si vede in foto: "Uefa: stop al massacro dei cani in Ucraina". Destinatario ovviamente il presidente dell'Uefa, Michel Platini.
Sulla vicenda si è mobilitata anche l'Oipa (Organizzazione internazionale per la protezione degli animali) e su Internet sono molte le voci che invitano al boicottaggio della manifestazione - nel senso di non vedere le partite in TV - come reazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©