Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Un cervello depresso è iperattivo

La depressione “accende” il cervello


La depressione “accende” il cervello
28/02/2012, 21:02

 LOS ANGELES – Ansia e disturbi del sonno, spesso sono connessi ad uno stato depressivo. Da ciò si evince come un cervello depresso non sia spento, ma iperattivo ed iperconnesso. Questa la recente osservazione condotta da Andrew Leuchter, psichiatra dell'universita' di Los Angeles. L’anomalia è stata riscontrata e seguito di un attento studio di diverse risonanze magnetiche. Una delle zone piu' anomale e' risultata essere la corteccia prefrontale, coinvolta nella regolazione dell'umore e nella risoluzione dei problemi. Tra le reti neurali si formerebbero delle fitte connessioni tra aree che “accenderebbero” il cervello rendendolo più attivo rispetto a quello di una persona che non registra disturbi depressivi. E’ sulla base di queste recenti osservazioni che saranno indirizzate ricerche future, per contrastare a monte le cause di numerosi disturbi psichiatrici.

Commenta Stampa
di Marina Ciaravolo
Riproduzione riservata ©