Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Eav in mano ai privati, i dipendenti protestano

La Clp, unica richiesta pervenuta

.

La Eav in mano ai privati, i dipendenti protestano
07/06/2013, 13:52

Ormai è un dato di fatto: anche oggi molti cittadini della Campania avranno problemi nello spostarsi con i mezzi pubblici; anche oggi gli autobus della Eav Bus sono fermi. Già nella giornata di ieri  nel napoletano e nel beneventano sono fioccate le proteste dei dipendenti della ditta di trasporto pubblico regionale e continueranno anche oggi. E’ dallo scorso novembre ormai che s’è dichiarato il  fallimento ma lavoratori e sindacalisti hanno tentato di resistere il più possibile affinché la ditta, appartenente al gruppo Eav, restasse pubblica e non cadesse in mano ai privati. Purtroppo, quest’ultima sembrerebbe adesso essere l’ultima soluzione possibile poiché a farsi avanti, è stata la Clp come unica proposta pervenuta anche se, a conti fatti, è una soluzione che non ha riscosso successo. In effetti il tempo stringe, poiché l’abbandono del gruppo Eav avverrà il 30 giugno e a nulla sono valse le richieste per prolungare il contratto almeno di un mese, «così da avere il tempo di continuare nel percorso di razionalizzazione che abbiamo avviato» - spiega Nello Polese, amministratore del gruppo Eav che a causa di un buco di 5 milioni di euro, non ha potuto partecipare alla gara. Intanto ieri è scaduto il bando e oggi i dipendenti aspetteranno quanto si deciderà alla Regione, dove i sindacati sono stati convocati dall’assessore ai Trasporti. 

Commenta Stampa
di Denise Penna
Riproduzione riservata ©