Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Messi in cassa integrazione quasi 15 mila operai a Mirafiori

La Fiat condannata a Termoli per comportamento antisindacale


La Fiat condannata a Termoli per comportamento antisindacale
30/10/2012, 09:58

TERMOLI - Nuova sconfitta legale per la Fiat, in questa battaglia a colpi di carta bollata che vede la società torinese contro la Fiom. Questa volta è stato il Tribunale di Termoli, in provincia di Campobasso, che ha condannato l'azienda per "comportamento antisindacale. L'oggetto del contendere era il fatto che la Fiat aveva tolto 300 euro circa dallo stipendio mensile di alcuni operai della Fiom, in quanto quest'ultima non aveva firmato gli accordi di Pomigliano. 
Contemporaneamente, la Fiat ha anche comunicato che dal 28 novembre al 2 dicembre verrà fermato il reparto denominato "ex Meccaniche" di Mirafiori e tutti gli operai verranno messi in cassa integrazione. In questa maniera Mirafiori verrà compoletamente fermata, e ci saranno tutti i quasi 15 mila operai in cassa integrazione. Nella stessa settimana sarà ferma anche la fabbrica a Pomigliano d'Arco, in provincia di Napoli; oltre 2000 operai in cassa integrazione. Insomma, quella che una volta era una delle principali industrie europee è ormai una carcassa che va avanti solo grazie all'aiuto pubblico. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©