Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Due errori istituzionali gravissimi in una sola frase

La figuraccia di Santillo (M5S) al Senato diventa virale


La figuraccia di Santillo (M5S) al Senato diventa virale
16/11/2018, 17:18

ROMA - Durante la discussione del disegno di legge che ha convertito in legge il cosiddetto "decreto Genova", c'è stato il senatore del Movimento 5 Stelle Augusto SAntillo che ha fatto una figuraccia per certi versi storica: è riuscito a mettere due errori istituzionali (e quindi gravissimi errori) in una sola frase. La frase incriminata è stata quando ha detto che a nominare Monti senatore a vita è stato Matteo Renzi in qualità di Presidente del Consiglio. Ora, come tutti sanno, è il Presidente della Repubblica, e non il Presidente del Consiglio a nominare i senatori a vita. Non solo, ma Monti è stato nominato nel novembre 2011, quando il Presidente del Consiglio era Silvio Berlusconi, Matteo Renzi era sindaco di Firenze e il segretario del Pd era Pierluigi Bersani. Insomma, non ne ha imbroccata una neanche per sbaglio. 

Ovviamente Santillo è diventato la barzelletta dei social network. E non c'è da stupirsene, visto l'errore. Ma è questa la cosa grave: che ci fa uno così ignorante in materia istituzionale nel Senato? 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©