Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Le accuse sono di truffa e scommesse illegali

La Finanza sequestra sei siti Internet di aste al ribasso


La Finanza sequestra sei siti Internet di aste al ribasso
25/03/2010, 15:03

Una vasta operazione è partita questa mattina contro i siti di aste on line al ribasso. SI tratta di siti che mettono in palio degli oggetti che vengono vinti da coloro che fanno l'offerta unica più bassa. Cioè non l'offerta più bassa in assoluta, ma la più bassa tra quelle che vengono fatte da una sola persona. Ogni offerta ha un costo (di solito si paga una certa cifra e si hanno un certo numero di offerte, ma il prezzo si aggira tra 1 e 2 euro), ed ognuno può fare quante offerte ritiene di poter fare.
Tuttavia il meccanismo crea dubbi legislativi, in quanto può essere considerato come una lotteria, fatta senza le dovute autorizzazioni. Per questo è scattata l'operazione della Guardia di Finanza a Milano, Varese, Lecco, Firenze, Arezzo, Prato e Cagliari, nelle sedi di sei siti di aste on line al ribasso. In alcuni casi, inoltre, ci sono stati episodi di truffa, con i vincitori che non sempre hanno avuto i premi per cui avevano pagato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©