Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“Contro il provvedimento sulla diffamazione discussa in Sen

La Fnsi conferma: Lunedì 26 sciopero dei giornalisti


La Fnsi conferma: Lunedì 26 sciopero dei giornalisti
22/11/2012, 18:07

MILANO – La Fnsi conferma lo sciopero indetto per lunedì 26  novembre dei giornalisti di quotidiani, televisioni, agenzie di stampa, periodici, testate web, free lance, uffici stampa. Lo sciopero è stato indetto per protestare “contro il provvedimento sulla diffamazione in discussione al Senato che limita gravemente l'autonomia dell'informazione”. Lo annuncia il segretario della Federazione della stampa, Franco Siddi. “Stiamo inoltre lavorando all'organizzazione di una fiaccolata per illuminare - spiega Siddi - quello che gli altri vogliono oscurare”. La fiaccolata, prevista dalle 19 alle 21, sarà probabilmente organizzata nell'area del Pantheon.
La Fnsi conferma dunque questo “sciopero inevitabile”di fronte all'atteggiamento delle forze politiche in merito alla delicata questione e parla anche di attacco diretto alla stampa e al diritto di informare, oltre che di messa in discussione del diritto dei cittadini ad essere informati.
A breve, inoltre, La Federazione nazionale della stampa indicherà le modalità attraverso cui lo sciopero sarà attuato. L'astensione dal lavoro riguarderà anche la Rai, pur non rispettando - da parte della Fnsi - la procedura che prevede un preavviso di dieci giorni nel caso di coinvolgimento del servizio pubblico. Come annunciato mercoledì dal segretario generale della Fnsi Franco Siddi durante il congresso nazionale dell'Usigrai a Salerno, il sindacato è pronto ad assumersi la responsabilità che ne deriverà con il mancato preavviso in relazione allo sciopero dei giornalisti Rai, pagando le eventuali multe.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©