Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Fondazione "Il meglio di te" porta le ceramiche dei detenuti di Nisida al Teatro di San Carlo


La Fondazione 'Il meglio di te' porta le ceramiche dei detenuti di Nisida al Teatro di San Carlo
04/12/2012, 11:23

Saranno esposti, dal prossimo 5 dicembre al "Teatro di San Carlo" di Napoli, i manufatti in ceramica ed i pastori presepiali realizzati dai giovani detenuti dell'Istituto Penale Minorile di Nisida nell'ambito dei corsi che la  Fondazione "Il meglio di te - ONLUS" ha organizzato e portato avanti per gli ospiti della struttura penitenziaria. Il lavoro dei giovani esce dal carcere per entrare nel più antico teatro d'opera europeo e fare bella mostra dell'impegno profuso dai ragazzi in un' attività dall'alto valore culturale e sociale. Le lezioni del laboratorio, riattivato dalla Fondazione nel 2010, infatti, costituiscono un momento importante nella giornata dei detenuti e un’attività fondamentale nel complesso processo di rieducazione di ragazzi che hanno commesso reati in giovane età per cui sono privati della libertà. "Far esprimere la propria creatività in una attività di gruppo dal notevole valore artistico è lo strumento di crescita individuale e collettiva che i volontari della Fondazione puntano a fornire ai giovani attraverso questi corsi". Così la Presidente della ONLUS "Il meglio di te" - Fulvia Russo - che si mostra entusiasta dell'opportunità offerta dal Teatro San Carlo di "ospitare" i lavori dei detenuti. "Vedere valorizzato il proprio impegno - insiste la Presidente - è un risultato importante per giovani che devono imparare a credere nelle proprie capacità per affrancarsi da contesti degradati". I tanti visitatori del prestigioso teatro napoletano potranno trovare, dal prossimo 5 dicembre, i manufatti realizzati dai ragazzi di Nisida appositamente per il "San Carlo", negli spazi dedicati al merchandising della struttura. Quanti lo vorranno potranno effettuare una donazione per il "Progetto Nisida" della Fondazione e ricevere, in cambio, uno dei manufatti marchiati " 'Nciarmato a Nisida".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©