Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'autore di "Meno male che Silvio c'è" protesta

La Guzzanti querelata per uso improprio dell'inno del Pdl


La Guzzanti querelata per uso improprio dell'inno del Pdl
20/09/2010, 11:09

ROMA - Sabrina Guzzanti è stata querelata da Andrea Vantini, l'autore dell'inno del Pdl "Meno male che SIlvio c'è", per l'uso che l'attrice ne ha fatto nel film Draquila. Infatti c'è una scena in quel film dove un gruppo di comparse, che rappresentano i terremotati de L'Aquila, cantano la canzone davanti alla Guzzanti truccata da Berlusconi. La cosa è stata giudicata offensiva da Vantini, che nella querela spiega perchè: l'inno "è stato creato per celebrare oltre che l'uomo, il politico Silvio Berlusconi, ed è l'espressione degli ideali e della personalità dell'autore che attraverso la sua capacità creativa hanno trovato in essa la sua piena estrinsecazione". E quindi l'uso che la Guzzanti ne fa nel film "travisa e distorce la corretta fruizione e percezione del contributo creativo del suo autore, che ha deciso di agire in giudizio per ottenere il risarcimento dei danni subiti e subendi". Inoltre chiede la distruzione di tutti i master o esemplari del film. Nella querela si avanza la stessa richiesta di punizione per Erik Gandini, che ha usato la canzone nel suo film "Videocracy - Basta apparire" e per Mark Franchetti, produttore del film The Berlusconi Show.
Ove venisse accolta la richiesta, sarebbe la prima volta che un film viene distrutto per un motivo del genere.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©