Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Impregilo vista ai raggi x


La Impregilo vista ai raggi x
09/04/2009, 11:04

Tra le costruzioni completamente crollate a causa del violento terremoto, c'è l'Ospedale dell'Aquila. Ci siamo domandati chi si sia occupato di questa costruzione e, con somma "sorpresa", ci siamo accorti che, la società edilizia responsabile di tale costruzione crollata come fosse cartapesta, è la "Impregilo". La Impregilo, per chi non lo sapesse, è la stessa ditta responsabile dell'emergenza rifiuti in Campania, la stessa che ha causato una crescita esponenziale (e decisamente ingiustificata) dei costi per la costruzione della Tav; con enormi danni ambientali annessi e connessi.
La stessa che lavora alla Salerno-Reggio Calabria (una delle autostrade meno sicure d'Italia) e che ha chiesto, proprio in questi giorni, un prolungamento della consegna dei lavori di altri tre anni ottenendo, in tal mondo, numerosi altri fondi. La stessa che ha (e chi l'avrebbe mai detto ndr) vinto l'appalto per il Ponte di Messina (sperando che verrà più solido dell'ospedale San Salvatore). 
E dulcis in fundo, dato che nel nostro paese si premiano sempre l'efficienza, la rapidità d'esecuzione, l'economicità e la professionalità, questa stessa azienda  è stata incaricata di costruire le centrali nucleari sul nostro territorio.
Ovviamente, dati i numerosi e fruttuosissimi appalti vinti, un'altra curiosità c'ha solleticati e ci siano andati a documentare riguardo i vertici di questa "fortunata" e pluripremiata società. Con altrettanta "sorpresa" ci siamo accorti che, tali vertici aziendali, sono indagati per reati come falso in bilancio (anno 2003) e false comunicazioni sociali.
Ancora una volta, in questo paese di sciacalli e goffi arrivisti, le grandi opere vengono affidate ad imprese e uomini per cui non sempre la notorietà e l'affidabilità che ricevono dallo Stato - sotto forma di appalti pubblici - si sposano con l'efficacia delle loro costruzioni.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©