La madre picchiò l'insegnante, il figlio è stato bocciato - JulieNews - 1

Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'aggressione causata da un 4 in inglese

La madre picchiò l'insegnante, il figlio è stato bocciato


La madre picchiò l'insegnante, il figlio è stato bocciato
13/06/2018, 10:25

SELVAZZANO (PADOVA) - E' finito male l'anno scolastico per il ragazzo di prima media la cui madre ha aggredito e spaccato il naso all'insegnante di inglese. Infatti i professori l'hanno bocciato per i voti troppo bassi e le troppe assenze. Una situazione che però ha fatto infuriare ulteriormente la madte, che al Mattino di Padova ha dichiarato: "So che ho esagerato, non dovevo fare quel gesto, ma la prof aveva l’obbligo di tornare a interrogare mio figlio. Il ragazzo gode dei benefici della legge 122 relativa a chi partecipa alle gare sportive organizzate dalle federazioni, che prevede addirittura un programma personalizzato per questi studenti. Disposizioni che sono state sottoscritte da tutti i docenti e dalla preside dell’Istituto comprensivo. Mi domando perché la professoressa, su richiesta del ragazzo prima e di noi genitori dopo, non ha voluto interrogarlo". E sulla bocciatura del figlio: "Immaginavo che lo avrebbero bocciato anche se contavo sulla comprensione degli altri professori, evidentemente gli hanno abbassato qualche voto". 

In realtà il ragazzo pratica attività sportiva, a volte fuori dall'Italia, che gli impedisce di frequentare la scuola. Ed evidentemente i genitori pretendono che il ragazzo venga promosso comunque, anche se non preparato. Perchè diciamolo chiaramente: cosa poteva imparare in 24 ore, anche se l'insegnante l'avesse interrogato il giorno dopo? Certo, poteva fare due o tre esercizi in più, ma comunque avrebbe imparato ben poco. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©