Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rapporto con le parole del cardinale Bagnasco?

La Minetti va in Regione col crocefisso al collo


La Minetti va in Regione col crocefisso al collo
27/09/2011, 14:09

MILANO - Che coincidenze che accadono a volte. Ieri il cardinale Bagnasco si era scagliato contro i politici che hanno "comportamenti licenziosi", che violano i loro doveri di comportamenti onorabili e corretti, come previsto all'articolo 54 della Costituzione (quindi con evidenti riferimenti a SIlvio Berlusconi e alle sue serate hard nelle sue ville di Aecore o in Costa Smeralda). Ed oggi, Nicole Minetti si è presentata in Regione sfoggiando un crocefisso d'oro al collo. Crocefisso messo in evidenza dalla camicetta bianca, con i primi bottoni aperti, in modo da mostrare la gola e la parte alta del petto.
Un abbigliamento così palese, è una evidente risposta alle dichiarazioni di Bagnasco, che coinvolgono la Minetti nella doppia veste di politico e di partecipante alle serate hard del premier. Anzi, c'è in più l'episodio - raccontato in una intercettazione telefonica - di Berlusconi che fa un giro tra le ragazze, benedicendole con un crocefisso che poi infila tra i seni della Minetti. E quindi lei ha cercato di far dimenticare l'assonanza spostando il crocefisso qualche decina di centimetri più in alto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©