Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

“Ho chiesto io a Mario di sposarmi”

La moglie del Premier Monti si racconta in una intervista


La moglie del Premier Monti si racconta in una intervista
27/03/2012, 19:03

ROMA – Racconta del marito, del rapporto con i figli e di quello che è oggi il suo ruolo politico. Si apre completamente Elsa Antonioli, la moglie del presidente del Consiglio, Mario Monti in una intervista rilasciata al settimanale “Chi”.
“Ho chiesto io a mio marito di sposarmi”, rivela. Poi la spiegazione: “Quando Mario, dopo la laurea, ha deciso di andare negli Stati Uniti a perfezionarsi all'Università di Yale, conoscendoci ormai da un po' di anni, ho pensato che non ero più disposta ad aspettare per cui mi sono decisa a chiedergli di sposarci”. Elsa aveva solo 22 anni quando è diventata la signora Monti. “Tra me e mio marito – dice - si è creata ben presto una suddivisione di ruoli molto marcata. La ribalta ce l'aveva lui, la retrovia spettava a me”.
La moglie del Professore racconta anche del rapporto del marito con i figli:
“Si è appassionato a loro più tardi. Li ama tantissimo, intendiamoci. Ma, finché non c'è stato tra loro lo scambio verbale, intellettuale, non è stato un padre così presente. Poi, a mano a mano che crescevano, è tutto cambiato".
Quanto al rapporto confidenziale con Sarkozy e Merkel, la moglie del premier spiega che è dovuto al precedente lavoro in Commissione Ue: “Mio marito li conosce da vent'anni. Ha conosciuto perfino la precedente moglie di Sarkozy, Cecilia, perché, quando suo marito, ministro delle Finanze, veniva a Bruxelles a discutere con mio marito su contenziosi tra la Commissione europea e la Francia, a volte lei partecipava alle riunioni, essendo membro del gabinetto del marito. E, mi diceva mio marito, era visibile l'influenza di Cecilia sull'atteggiamento che il marito teneva nelle riunioni", conclude.
E Elsa Antonioli, alla fine dell’intervista si lascia andare anche ad una confidenza: “Per un'infinità di anni le cravatte le sceglievo io per mio marito, adesso il presidente Berlusconi ha gentilmente fatto omaggio a mio marito di numerose cravatte di Marinella”. E poi una battuta: “Ta Berlusconi e Monti, almeno nelle cravatte, la continuità di governo c'è", dice

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©