Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo condannato solo per violazione della Bossi-Fini

La moglie lo rifiuta, lui pretende di fare sesso con la suocera


La moglie lo rifiuta, lui pretende di fare sesso con la suocera
21/09/2010, 10:09

BERGAMO - E' arrivato a minacciare col coltello la suocera per avere da lei il sesso che la moglie non voleva concedergli. L'uomo, un ucraino di 38 anni che vive a Bergamo, ha telefonato venerdì sera alla suocera, sfogandosi con lei della sua frustrazione, per il fatto che la moglie non volesse avere rapporti sessuali con lui. Poi i toni si sono scaldati e l'uomo ha minacciato la suocera, una donna di 45 anni, affermando che era suo dovere risarcirlo andando a letto con lui, altrimenti l'avrebbe uccisa. L'indomani, nuova telefonata minatoria dell'ucraino e nuovo rifiuto della donna, che però a questo punto ha avuto paura ed è andata a denunciare il fatto ai Carabinieri. Una pattuglia è intervenuta per parlare con l'uomo, che però si è barricato in casa, tanto che è stato necessario aspettare l'arrivo dell'amministratrice dell'appartamento con una copia delle chiavi, per entrare.
L'uomo è stato fermato ed identificato. E si è scoperto che ai suoi danni c'è un vecchio ordine di espulsione dall'Italia, completamente ignorato. Processato per direttissima, è stato condannato ad 8 mesi di reclusione con la sospensione condizionale della pena, prima di essere liberato, in quanto la pena è sottoposta a sospensione condizionale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©