Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Saranno 13 le allieve del nuovo anno scolastico

La "Nunziatella" apre le porte alle donne


La 'Nunziatella' apre le porte alle donne
04/09/2009, 09:09


La Scuola oggi è chiamata al difficile compito di formare le nuove generazioni ad una piena e consapevole cittadinanza che sappia interpretare il contesto in cui vivono. Compito che il prestigioso Istituto di Pizzofalcone la “Nunziatella” compie da ben 221 anni formando generazioni di giovani illustri , da Carlo Pisacane al Re d’Italia Vittorio Emanuele III si è conquistata il primato di “Istituzione d’elite” ben oltre i confini della propria città. Varie riforme scolastiche succedutesi nel tempo hanno modificato man mano l’ordinamento degli studi presso la “Nunziatella”, attualmente impostato sull’intero corso del Liceo Classico (3 anni) e degli ultimi 3 anni del Liceo Scientifico. Quest’anno la scuola va incontro ad una nuova “riforma”, ovvero apre le porte al sesso femminile. Infatti il bando di concorso per l’anno 2009-2010, prevede posti riservati alle concorrenti di sesso femminile. Le future allieve, quest’anno 13, come i loro compagni di corso del sesso opposto hanno dovuto sostenere e superare: la prova preliminare di cultura generale, la prova di educazione fisica, accertamenti sanitari, accertamento attitudinale e prova orale di cultura generale.
La “Nunziatella”, si è preparata e continua nel perfezionamento per la miglior accoglienza per allieve, non dimenticando i vincitori di concorso di sesso maschile, che avverrà lunedì 7 settembre.
Il Comandante e Dirigente Scolastico della scuola, il Colonnello Filippo Troise darà il benvenuto al 222°Corso nonché ai familiari degli stessi, ai quali, nell’aula magna, illustrerà il piano di formazione.
Le ragazze, per lo più campane, durante la loro permanenza alla scuola saranno seguite, tra gli altri, dal Tenente Sara Scala, comandante di plotone, e dai caporali VFP1 Angela Raffa e Stefania Renella, loro istruttori militari.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©