Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un serio dubbio sulle immagini trasmesse in Italia

La "pelata" di Berlusconi sulla TV svizzera


La 'pelata' di Berlusconi sulla TV svizzera
14/06/2010, 11:06

Mi arriva una segnalazione sul telegiornale di una TV svizzera "RSI La1", e più precisamente sull'edizione delle 20 di domenica sera, che potrete vedere all'indirizzo http://la1.rsi.ch/home/networks/la1/telegiornale.html?po=68cb0387-fdbc-4d32-a820-6440da8b26d0&pos=c4cd46d9-dd83-48ed-b4d8-c1a65710d970&date=13.06.2010&stream=low#tabEdition.
Guardando i servizi riguardo la liberazione di Max Goedli, si notano due cose: la prima è come viene spiegato l'evoluzione della vicenda dal punto di vista diplomatico, con l'intervento anche della Spagna, cosa che su nessun giornale italiano e in nessun TG viene riferito, e delle continue pretese del leader libico Gheddafi, a cui la Svizzera si è piegata per non mettere a rischio la vita di un loro concittadino. La seconda cosa che si nota è relativa al servizio sulle dichiarazioni in proposito di SIlvio Berlusconi, registrate da Sofia, capitale della Bulgaria, prima della partenza per Tripoli. In particolare, si nota lo splendido "effetto-riflesso" della pelata di Berlusconi sotto il sole di ieri, effetto che poi viene tardivamente "eliminato" da quello che sembra un ritocco al Pc. Ma quando mai in Italia si è vista una immagine del genere? Non per niente Beppe Grillo quando si riferisce al premier lo chiama "testa d'asfalto", per prendere in giro quel reimpianto di capelli che si fece nell'estate di un bel po' di anni fa. Eppure questa volta l'asfalto non si vede in TV. Un dubbio sorge spontaneo: e se è stato fatto obbligo a tutti i fotografi e gli operatori di ritoccare le foto? Sarebbe un assurdo, dal punto di vista logico, ma in linea con il personaggio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©