Cronaca / Droga

Commenta Stampa

La Polizia arresta 2 spacciatori e sequestra droga nascosta in una cucina in muratura


La Polizia arresta 2 spacciatori e sequestra droga nascosta in una cucina in muratura
30/09/2011, 17:09

Un 21enne ed un 23enne sono stati arrestati dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, perché responsabili, in concorso tra loro, del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. I due avevano avviato una fiorente attività di spaccio in Via Vanella Grassi, nel quartiere Secondigliano.

I poliziotti, nel corso dei normali servizi di prevenzione e controllo del territorio, hanno notato vari tossicodipendenti della zona, allontanarsi in direzione di via Dante ed avendo intuito che nei pressi ci fosse chi li rifornisse, hanno attuato una scrupolosa ispezione. Poco distante, infatti, gli agenti hanno notato un cancello in ferro chiuso, del tipo corazzato, che dava accesso a diverse abitazioni private.

Per il tipo di cancello, non era possibile osservare cosa accadesse al di là, se non attraverso una feritoia posta in basso sul lato sinistro, chiusa da un sportellino scorrevole, azionato elettricamente. Dopo aver bussato a vari citofoni, finalmente, da parte di uno dei residenti, venivano rimossi i vari chiavistelli, dando così la possibilità agli agenti di accedervi all’interno.

Da un’abitazione disabitata, i poliziotti riuscivano ad osservare i due spacciatori che, dopo aver prelevato una busta in cellophane, all’interno di un locale in disuso, adibito a cucina, si recavano al cancello principale.

L’attività di spaccio aveva inizio immediatamente dopo aver inserito una spina alla rete elettrica, dando modo così di poter far aprire agevolmente lo sportellino al di sotto del quale vi era la feritoia, in modo da poter effettuare lo scambio droga soldi con i vari acquirenti.

Gli agenti, abbandonavano il punto di osservazione ove si trovavano per bloccare i due, avvisati nel frattempo da abitanti del posto della loro presenza. Raggiunto il locale adibito a cucina i due, sono stati bloccati dalla Polizia mentre ne uscivano a mani vuote.

Da un’attenta ispezione i poliziotti hanno notato che la cucina in muratura, aveva una difformità nelle piastrelle, accorgendosi così del nascondiglio, un cassetto in ferro a scomparsa, ove i due avevano occultato 38 dosi di droga, suddivisa in cocaina ed eroina, nonché la somma di €.275,00 ed una spina. I due sono stati arrestati e condotti al carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©