Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La polizia sequestra un centro scommesse ai Quartieri Spagnoli


La polizia sequestra un centro scommesse ai Quartieri Spagnoli
02/07/2010, 12:07


NAPOLI - Gli agenti del Commissariato di Polizia “Montecalvario”, nella serata di ieri, hanno effettuato, presso un punto raccolta scommesse, in Via F. Girardi, dei controlli di natura amministrativa. L’insegna esterna dell’esercizio commerciale era quella di “Punto ricarica network bet” ma, in realtà, tutto era abusivo. Il titolare dell’esercizio commerciale, A.B. di 21 anni, è risultato privo di qualsiasi licenza, nonché di contratto per l’affidamento di un’attività commerciale con concessionario abilitato alla raccolta del gioco a distanza, sul territorio nazionale. I poliziotti, in collaborazione con personale dell’Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato, hanno accertato le irregolarità che, quotidianamente venivano svolte nel centro scommesse. Molte le ricevute di gioco sequestrate dagli agenti all’interno del locale. Di fatto, è emerso che venivano effettuate scommesse con società estere non autorizzate sul territorio nazionale e, in particolare, venivano pubblicizzate quote e scommesse con frequente accesso ad un sito che, ben 3 anni fa, era stato inibito dall’AAMS perchè non autorizzato in Italia. Sia il titolare dell’esercizio che un suo collaboratore, avevano effettuato nei giorni scorsi centinaia di giocate, entrambi sono stati denunciati in stato di libertà perché responsabili di raccolta scommesse in assenza di autorizzazione e per esercizio di gioco d’azzardo. La normativa che regola la disciplina del gioco a scommesse, prevede che i singoli giocatori, effettuano una ricarica su di un conto gioco e che, il titolare dell’esercizio commerciale, non potrà mai raccogliere denaro, riscuotere scommesse, liquidare vincite o rimorsi, ma potrà limitarsi solo alla vendita delle ricariche.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©