Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Da recuperare 542 milioni accumulati illecitamente

La Procura tratta con Telecom Sparkle e Fastweb


La Procura tratta con Telecom Sparkle e Fastweb
07/04/2010, 20:04

 ROMA – La Procura di Roma sarebbe in trattativa con gli avvocati di telecom Sparkle, società che fa parte del gruppo Telecom Italia e Fastweb, per il recupero di circa 542 milioni. A seguito di una serie di indagini sulle due società, sarebbe infatti emerso che tali capitali sarebbero stati accumulati attraverso operazioni illecite.
A renderlo noto, una fonte giudiziaria che sottolinea anche che la trattativa in corso sarebbe una condizione per ritirare la richiesta di commissariamento. Per quanto riguarda il dettaglio delle somme, secondo la stessa fonte, Telecom Sparkle, dovrebbe dare direttamente all'Agenzia delle Entrate 298 milioni di euro; successivamente la stessa società dovrebbe versare altri 123 milioni per soprattasse ed interessi. I due versamenti, dovrebbero avvenire tramite fideiussione di grosso istituto bancario. Inoltre altri 72 milioni andrebbero versati alla Procura di Roma come garanzia dei debiti che dovrà pagare per aver guadagnato illecitamente tramite riciclaggio.
Fastweb, invece, dovrebbe pagare sempre all'Agenzia delle Entrate 38 milioni in contanti a copertura dell'Iva evasa e 11 milioni tramite fideiussione a garanzia della restituzione  di somme accumulate illecitamente.
Al momento nessuna delle società interessate ha rilasciato commenti

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©