Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una ditta trentina ha un credito di 14 milioni non pagato

La Protezione Civile non paga le ditte di L'Aquila


La Protezione Civile non paga le ditte di L'Aquila
11/05/2010, 14:05

L'AQUILA - 80 giorni per costruire dodici edifici C.A.S.E. a L'Aquila, per permettere al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi di fare bella figura. 288 appartamenti per un prezzo di 25,65 milioni. Questo era l'appalto vinto dalla Cosbau di Mezzocorona, comune in provincia di Trento. E' stato tutto realizzato in tempo, tutto tranne il pagamento da parte della Protezione Civile. Infatti alla ditta trentina è stato versato solo un anticipo di 12 milioni, mentre resta inevaso il credito per i 13,65 milioni di euro rimanenti. E così i 136 dipendenti della Cosbau sono senza stipendio, in attesa che la Protezione Civile completi il pagamento.
In questi giorni c'è stato molto chiasso per il comportamento del Ministro della Cultura, Sandro Bondi, che ha rifiutato di andare al Festival di Cannes perchè era stata invitata anche Sabina Guzzanti e il suo docu-film sulla mancata ricostruzione del capoluogo abruzzese, Draquila. La motivazione ufficiale è stata che quel film getta discredito sull'Italia. C'è da chiedersi se buttare in mezzo alla strada 136 persone per una mancanza della Protezione Civile, cioè di un organo gestito dal governo tramite il sottosegretario Guido Bertolaso, non getti una luce ancora più negativa sull'Italia e sul governo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©