Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un alterco telefonico alla base del provvedimento

La Rai sospende Freccero, se l'era presa con Libero


La Rai sospende Freccero, se l'era presa con Libero
04/04/2012, 15:04

ROMA - La Rai ha deciso di sospendere dalle sue funzioni, per 10 giorni, il direttore di Raiquattro Carlo Freccero. Nelle motivazioni della decisione, c'è scritto che Freccero "è venuto meno agli obblighi di dirigenza, correttezza e buona fede derivanti dal rapporto di lavoro, determinando sfiducia nel corretto adempimento dei suoi obblighi".
Tutto nasce da una telefonata che il direttore di Raiquattro ha fatto ad un giornalista di Libero, accusandolo di aver causato lo spostamento della serie Tv "Fisica e chimica" a tarda sera con un articolo intitolato: "PornoRai in fascia protetta: droga, sesso e ammucchiate". In questo articolo si diceva che la trasmissione non era adatta all'orario in cui era programmata. Una valutazione non condivisa da Freccero, che durante la telefonata, irato, aveva esclamato: "Fascisti, siete un giornale di merda, mi censurate. Ma io vi mando i forconi sotto la redazione. Fate come la Lei, prendete ordini dai cardinali pedofili".
Una reazione forse esagerata, ma è normale che dia fastidio ad un direttore vedere la propria rete denigrata con esagerazioni come quelle contenute nell'articolo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©