Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Non ne ha azzeccato uno, neanche per sbaglio

La Russa a Ballarò spara dati a casaccio sulle Borse


La Russa a Ballarò spara dati a casaccio sulle Borse
28/09/2011, 17:09

ROMA - Puntata di Ballarò incentrata sulle difficoltà economiche, quella di martedì. Gli ospiti politici presenti erano il Ministro della Difesa Ignazio La Russa per la maggioranza e la capogruppo del Pd al Senato, Anna Finocchiaro.
La puntata è corsa via come al solito, tra interventi più o meno condivisibili e la solita propaganda del Pdl basata sul principio che "la sinistra avrebbe fatto senz'altro peggio, se fosse stata al nostro posto" (sarebbe interessante sapere su che base si fanno certe affermazioni, ma il Ministro non si disturba a dirlo). Poi ad un certo punto si parla delle Borse europee e il Ministro spara i suoi dati: la Germania negli ultimi 10 anni ha perso il 30%, la Francia il 50%, l'Italia il 60%. Quindi stiamo andando male, ma gli altri non vanno molto meglio (anche questo è un refrain che viene sentito spesso).
Peccato che i dati veri non sono questi. Un rapido copntrollo porta a scoprire che dal primo gennaio 2001, il Dax (l'indice della Borsa tedesca) è salito del 30%, mentre il Cac 40 (l'indice della Borsa francese) è sceso di circa il 25%. Persino i dati della Borsa italiana non sono così tragici: in 10 anni si è perso circa il 50% del valore delle azioni. Insomma, non ne ha azzeccato uno, neanche per sbaglio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©