Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Verranno letti due elogi funebri, in arabo ed italiano

La salma di Arrigoni oggi in Egitto, domani in Italia


La salma di Arrigoni oggi in Egitto, domani in Italia
18/04/2011, 10:04

GAZA (PALESTINA) - E' partito alle 12 ora locale (le 11 in Italia) il corteo funebre che porterà la salma di Vittorio Arrigoni, ucciso lo scorso 15 aprile, dall'ospedale Shifa fino alla frontiera tra la striscia di Gaza e l'Egitto, il valico di Rafah. Qui, come previsto dagli accordi presi, la salma verrà salutata con due elogi funebri, uno in arabo ed uno in italiano, quest'ultimo letto da Ossama al-Issawi, ministro dell'esecutivo di Hamas e che parla un fluentissimo italiano, avendo completato in Italia gli studi di ingegneria. Dopo di che, la salma proseguirà il viaggio in Egitto e verrà poi messo su un aereo diretto in Italia, dove dovrebbe arrivare domani.
Il giro così lungo è stato necessario per l'espressa volontà della famiglia di non transitare per Israele. Ma non si tratta di un capriccio o di odio verso gli ebrei, come molti hanno detto. Semplicemente, Arrigoni è una persona a cui le autorità israeliane avevano proibito di entrare sul loro territorio. Per cui appare ovvio che, per evitare rappresaglie contro il suo corpo, si sia voluto evitare questo rischio.
Intanto Hamas continua le ricerche del mandante dei killer del pacifista italiano. Ricerche che potrebbero essere inutili se, come si sospetta, l'uomo aveva i contatti giusti per passare attraverso i punti di controllo israeliani.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©