Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“Basta ironie. Si pensi al bene comune del Paese”

La sferzata di Montezemolo a Tremonti e Berlusconi

Duro attacco del presidente di Ferrari al governo

La sferzata di Montezemolo a Tremonti e Berlusconi
14/04/2011, 13:04

ROMA – C’è poca ironia da fare, vista la situazione di mancata crescita e soprattutto di mancata iniziativa di politica economica. Taglia corto Luca Cordero di Montezemolo, che in poche battute sferza il ministro Tremonti, il premier Berlusconi e critica la politica del governo in materia di economia. “Meglio mettersi tutti con meno battute, più impegno e più risultati”: il riferimento va alle parole pronunciate ieri dal ministro dell’Economia che, dopo l’approvazione del Piano di Riforme, aveva risposto ad Emma Marcegaglia che “le imprese sono state lasciate sole solo per un giorno”. “Condivido pienamente - ha aggiunto Montezemolo – l’opinione della Marcegaglia”.
“C’è un Paese reale che ha voglia di fare, voglia di occuparsi del bene comune e non solo degli affari propri”: in questo modo, il presidente di Ferrari, nel corso del suo intervento all’iniziativa che vede Telethon e Federparchi insieme per la solidarietà sociale, ha fotografato il momento che sta vivendo il nostro Paese. E non è mancata la critica all’operato del governo Berlusconi, nell’attaccare una politica “sempre più lontana dai problemi veri. Una politica sempre più lontana dalle esigenze vere e anche da scelte coraggiose, che bisogna assolutamente fare, al cominciare dal non trascurare la ricerca”. Proprio in materia di tagli alla ricerca il presidente Montezemolo non ha usato mezzi termini nel definirli “scandalosi, masochistici” e una prova lampante di come “la classe dirigente non ha a cuore il futuro del Paese”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©