Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Gli italiani costretti a cambiare le abitudini

La spesa media degli italiani è di 2.488 euro


La spesa media degli italiani è di 2.488 euro
05/07/2012, 16:07

L’Istat rivela che la spesa media mensile per le famiglie italiane nel 2011 è pari a 2.488 euro, valore in qualche modo inalterato rispetto al 2010.

La crisi costringe le famiglie a tagliare i consumi che per questo motivo devono fare notevoli tagli alla spesa rimettendoci spesso anche nella qualità dei prodotti. Aumenta il consumo della pasta, pane e carne di pollo a discapito della carne. I dati sono tutti riportati nel rapporto della Coldiretti su “La crisi cambia la spesa e le vacanze degli italiani”, presentato dal Presidente Sergio Marini sulla base della valutazione dei primi 5 mesi del 2012 elaborati da Coop Italia. Nel rapporto è riportato anche che i prodotti maggiormente ridotti nella dieta degli italiani sono il pesce e i prodotti ortofrutticoli.
La maggior parte degli italiani considerano ancora il supermercato il luogo più conveniente per fare la spesa che mantiene un elevato rapporto qualità/prezzo mentre una piccola fetta si sta sempre più indirizzando verso i discount.

Cambiano anche le abitudini degli italiani. Sempre minori sono le colazioni al bar con un rispettivo aumento della vendita di caffè macinato, latte e biscotti. Ovviamente diminuiscono anche i pranzi e le cene fuori casa con l’aumento di vendita, in questo caso, di olio d’oliva e vino.

La Lombardia è la regione con la spesa maggiore (3.033 euro) seguita dal Veneto (con 2.903 euro). Fanalino di coda è la Sicilia (1.637 euro).

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©