Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Dodici scatti osé per autofinanziarsi

La squadra di basket femminile di Bristol come non l’avevate mai vista

Il basket si fa hot

La squadra di basket femminile di Bristol come non l’avevate mai vista
09/12/2011, 12:12

Succede a Bristol. Come affrontare le spese di gestione della squadra di basket femminile se manca uno sponsor? Semplice! Le ragazze si spogliano e posano per un calendario osé allo scopo di autofinanziarsi. L’idea è venuta alla diciannovenne Maddie McKenzie, che ha organizzato e partecipato alle riprese: “Lo abbiamo fatto per raccogliere fondi per il club, e anche se abbiamo sponsorizzazione avevamo bisogno di più soldi per aiutare i costi di gestione. Inizialmente abbiamo ordinato 250 calendari ma abbiamo già dovuto ordinarne un altro po’ perché il successo è stato sorprendente”. D’altra parte queste giovani donne della squadra di netball della Bristol University, sono solo studentesse e, non avendo grandi risorse economiche, si sono dovute industriare per far fronte alle esigenze del club. E al via dunque i dodici scatti che le ritraggono nei loro lati migliori, senza veli o quasi! Ogni calendario costerà otto euro ed il ricavato sarà adoperato per comprare palle, nuove divise, attrezzature e lezioni di fitness. La pagina facebook fa già segnare il boom di fan. E il team è servito!

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©