Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ultima estate "libera" sull'isola verde

La tassa di soggiorno sbarca ad Ischia

Il sindaco: "Abbiamo scelto tariffe basse"

.

La tassa di soggiorno sbarca ad Ischia
04/08/2012, 11:09

ISCHIA – Dopo Capri si attrezza anche Ischia: sull’isola verde dal prossimo settembre entrerà in vigore la tassa di soggiorno. Durerà fino al prossimo 31 ottobre, poi, il balzello sarà sospeso e riattivato nel 2013 dal primo aprile al 31 ottobre. Insomma, quella in corso ad Ischia sarà l’ultima estate “libera”.

Quanti sceglieranno di soggiornare in un albergo a cinque stelle, dovranno pagare due euro, mentre un quattro stelle ne costerà 4. Tutti gli altri alberghi, invece, costeranno in più un euro al giorno. Saranno considerate anche le case in affitto:  ciascun affittuario, infatti, pagherà 0,50 centesimi.  

Già in passato la decisione di approvare la tassa di soggiorno aveva creato malumori, dividendo l’isola in due parti: i favorevoli e i non. A buttare acqua sul fuoco ci pensa il sindaco di Ischia, Giuseppe Ferrandino: “Abbiamo scelto delle tariffe basse rispetto ad altre località turistiche - ha specificato la fascia tricolore - per non aggravare ulteriormente le tasse di imprenditori e cittadini locali”.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©