Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Altri incendi dolosi e tossici avvistati a Giugliano

La Terra dei fuochi lancia appello ad Istituzioni politiche e religiose


La Terra dei fuochi lancia appello ad Istituzioni politiche e religiose
31/05/2010, 17:05

NAPOLI - Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato Stampa-Appello dell'associazione "La Terra Dei Fuochi".

Ennesima segnalazione GROSSO ROGO in Zona ASI, Giugliano.

Dalle prime testimonianze l'incendio si è sviluppato qualche ora fa nei pressi del Campo Rom n.7 e nelle adiacenze di alcuni depositi della zona industriale.

Ancora una volta grosso fumo nero era visibile a distanza. I Vigili del Fuoco arrivati sul posto sono ancora intenti a spegnere l'ennesimo incendio di copertoni e materiale di risulta classificabile come rifiuti speciali.

Al Sindaco della città l'Avv. Giovanni Pianese, e ai suoi colleghi dei comuni confinanti diciamo VERGOGNA.

Da anni, non certo da ieri, i fatti, non le chiacchiere, provano che nessuna delle amministrazioni/istituzioni di questo territorio è stata in grado di affrontare, né risolvere concretamente questo e altri gravissimi problemi.

Ciò che andiamo dicendo da tempo ora risulta realtà. I cittadini sono ostaggio di questo stato di cose ai limiti dell'inverosimile per un paese civile.

Considerate le diverse querele per inadempienze che avete già avuto, quando dimostrerete di avere nei confronti dei vostri elettori un minimo di dignità e decenza?

Così facendo contribuite al decadimento di questa comunità che insieme conta oltre 200.000 residenti.

Appello alla politica: se non sapete come risolvere i problemi della cittadinanza RASSEGNATE le DIMISSIONI e ANDATE TUTTI a casa!


Rivolgiamo un appello anche a PARROCI e SACERDOTI del territorio:

Negli ultimi anni, purtroppo la Chiesa si rivolge e parla ai fedeli come certa politica, e spesso non agisce in concreto per risvegliare le coscienze della persone. Considerate tali premesse, e il fatto che l'Istituzione Chiesa rientra sempre nel dibattito politico, ben venga! Lo vogliamo anche noi. Ma badate bene, se siamo arrivati a tanto, anche la Chiesa ha le sue parti di responsabilità.

La prova? Per chi vive, abita, presiede e conosce il territorio, confrontandosi ogni giorno con i problemi della gente, è davvero INVEROSIMILE e IMPOSSIBILE pensare che in 20 anni solo in POCHI abbiano SENTITO, VISTO, CAPITO e DENUNCIATO tutto ciò!

Dunque, invitiamo anche voi, a informare i fedeli dei gravi rischi a cui tutti siamo esposti. Senza verità non esiste democrazia e giustizia. E la Chiesa può e deve impegnarsi in prima linea contro questo scempio di una politica speculativa e incompetente.


Associazione di liberi cittadini
"La Terra dei Fuochi"


Vedere per credere: http://www.laterradeifuochi.it/

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

24/10/2009, 17:10

La terra dei Fuochi.