Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Procura chiederà alla Camera sequestro del PC sottratto

Laboccetta (Pdl) indagato per favoreggiamento?


Laboccetta (Pdl) indagato per favoreggiamento?
16/11/2011, 11:11

MILANO - Il deputato del Pdl Amedeo Laboccetta potrebbe essere iscritto nel registro degli indagati, con l'accusa di favoreggiamento dai Pm di Milano che indagano sulla Banca popolare di Milano e sulle ingenti somme da essa prestata ad alcuni personaggi, tra cui Francesco Corallo, titolare della Atlantis, società del settore dei giochi d'azzardo. L'accusa è riferita ad un episodio specifico: il 10 novembre scorso la Guardia di Finanza era stata inviata dai Pm a perquisire l'ufficio/abitazione romana di Corallo. Quest'ultimo prima ha cercato di impedire l'atto, sostenendo di essere ambasciatore presso la Fao per conto del Commonwealth di Dominica e quindi di godere dell’immunità diplomatica (versione smentita dall'Onu, che ha ammesso solo che c'era stata una richiesta in tal senso della Farnesina, che era stata respinta, perchè la Atlantis ha grossi affari in Italia e quindi non può godere di immunità diplomatica in questo Paese). Poi, visto che i finanzieri si sono messi all'opera, ha telefonato all'avvocato e parlamentare di Fli Giulia Buongiorno. Dopo poco tempo è arrivato Laboccetta che ha chiesto di riavere il Pc, in quanto di sua proprietà e coperto da immunità parlamentare. Una versione in contrasto con le dichiarazioni dello stesso Corallo, che invece aveva detto essere di proprietà di una sua amica sudamericana.
Ma, per evitare problemi, i finanzieri glielo diedero. Ma i Pm ritengono che il deputato abbia mentito e per questo intendono iscriverlo nel registro degli indagati e fare istanza alla Camera dei Deputati affichè conceda l'autorizzazione al sequestro del Pc, per verificare cosa ci fosse di così importante da tentare di nasconderlo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©