Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'ex guerriero è stato seppellito a Trasacco.

Lacrime e preghiere ai funerali di Taricone


Lacrime e preghiere ai funerali di Taricone
30/06/2010, 11:06

Applausi, lacrime, preghiere, parole di conforto hanno fatto da cornice ai funerali di Pietro Taricone, la cui bara è stata tumulata in forma strettamente privata nella cappella di famiglia del cimitero di Trasacco. Località, che ha dato i natali ai genitori dell'attore e che ha visto crescere Pietro durante la sua infanzia.
Scortata da una macchina dei carabinieri, la bara, che accoglie l'ex guerriero, è stata posizionata all'ingresso esterno del cimitero per permettere agli amici di Pietro di portarla a spalla nel camposanto.
"Pietro, amore mio, cosa mi hai fatto?" sono state le parole dell'anziana nonna, che tra le lacrime ha dato il suo ultimo saluto al nipote, cui era fortemente legata.
Durante la cerimonia, celebrata da don Dumitru Podac, è stato ricordato quanto Pietro amasse la vita e quanto amasse sua figlia. "Quando parlava di lei, gli si illuminavano gli occhi, come se stesse parlando della sua fidanzatina", hanno dichiarato gli amici intimi.
"So che lui ci sta guardando e  che sarà sempre con me. Lo so" ha commentato Kasia Smutniak dopo il funerale del compagno, che nella bara porta via con sé le scarpe da trekking e la tuta da paracadutista.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©