Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'addio di Torre del Greco alle 4 vittime del disastro di Genova


.

L'addio di Torre del Greco alle 4 vittime del disastro di Genova
18/08/2018, 13:39

Palloncini bianchi, striscioni, lacrime, grida di dolore, ma soprattutto rabbia, tanta rabbie per delle morti assurde per quattro ragazzi che lasciano la vita terrena nel fiore degli anni. Torre del Greco ha dato così l’estremo saluto ai suoi figli, deceduti nell’inferno del ponte Morandi di Genova, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito, Antonio Stanzione, Giovanni Battiloro. Erano partiti per trascorrere giorni spensierati in Spagna; invece no! Il destino crudele ha voluto che tornassero subito nell’amata città natale, ma con i loro giovani corpi chiusi in fredde bare contrassegnate da un foglio bianco con su scritto i loro nomi, quasi fosse un segno distintivo di una mattanza collettiva che ha visto stroncare 41 vite in un chilometrico volo, tra calcinacci e resti, di quella che avrebbe dovuto essere un’autostrada, controllata e messa in sicurezza dalla nostra madre patria. Le famiglia dei quattro giovani, straziati dal dolore, hanno preferito rinunciare ai funerali di stato, inutile passerella di politici ed istituzioni, per dire addio ai propri cari tra chi li aveva amati da sempre, nel calore della comunità che gli ha visti nascere e che attonita gli accompagna nel loro ultimo viaggio. Erano in migliaia ad affollare la piazza antistante la Basilica Santa Croce, nella quale il Cardinale Crescenzio Sepe ha officiato il rito funebre ed in migliaia chiedono adesso giustizia. Roberto Battiloro, papà di Giovanni, promette di onorare la memoria di suo figlio, combattendo e denunciando, affinchè stragi del genere non possano più accadere. “Mio figlio è stato ammazzato, vittima di un destino beffardo ma anche di chi non ha pensato che su quel ponte potevano esserci figli di gente oggi disperata. Giovanni non diventerà un numero nell’elenco dei morti causati dalle inadempienze italiane”. Ed intanto le salme dei ragazzi lasciano la Basilica per riposare per sempre nel cimitero di Torre del Greco, l’uno accanto all’altro, uniti nella vita come nella morte. La musica rock dei Guns ‘n Roses, li accompagna nel loro addio alla vita terrena. ‘Knockin’ on Heavens door’, bussando alle porte del Paradiso, quelle porte che agli angeli come loro, saranno state spalancate senza neanche bisogno di bussare.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©